Un secolo di vita per la Banda San Michele Arcangelo

Gruppo Bandistico San Michele Arcangelo di Sossano alla sfilata degli Alpini a Bergamo nel 2014.

Sapevate che la banda di Sossano è una delle tradizioni più gloriose del nostro paese? È sorta nel lontano 1904 e – come ci riporta Alberto Cogo in un suo resoconto storico – ne troviamo per la prima volta testimonianza nel 1921 in un articolo del Corriere Vicentino. Pensate, un secolo di storia: quanto fiato e quante mani sossanesi sono passate attraverso gli strumenti musicali. Raccontare la storia della banda è un po’ ripercorrere l’albero genealogico delle famiglie sossanesi. Se questo è il passato, quale avvenire ha la banda oggi, dinanzi a sé?
Lanciamo qui l’idea di celebrare il centenario della banda con un avvenimento da realizzare nel prossimo futuro. Nel frattempo la banda va sostenuta: gli strumenti ci sono, mancano purtroppo i suonatori. E con la banda vanno preservati quei valori che essa è in grado di sviluppare: l’armonia, il rispetto dei tempi, le capacità di concentrazione, memoria e ascolto. Doti che arricchiscono molto la convivenza tra i cittadini di una comunità.
Condividiamo appieno perciò il progetto che la banda vorrebbe avviare: l’insegnamento degli strumenti bandistici a scuola durante le ore di educazione musicale, in accordo con l’Istituto comprensivo di Sossano. L’apprendimento della musica è disciplina di vita, suonare in una banda è ancora più importante perché aggrega le persone e rendere un servizio alla comunità. Che ne pensate?

Una risposta a “Un secolo di vita per la Banda San Michele Arcangelo”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *