Cause ed effetti dei nubifragi a Sossano

Ricorderemo l’estate appena scorsa per alcuni notevoli nubifragi, e sempre più frequenti, che si sono abbattuti anche nel nostro paese e che causano allagamenti presso alcuni quartieri, ove si rendono necessari interventi di sistemazione.
In proposito segnaliamo che a settembre il Comune ha approvato con questa determina comunale una spesa di 5.400€ per la sistemazione urgente delle sedi stradali non asfaltate in via Costa, via San Michele e via Passamantina: queste ultime due vie sono quelle situate sopra il cimitero di Sossano (anch’esso soggetto ad allagamenti) e tra le più danneggiate dopo i temporali.

Mostriamo di seguito un paio di videoclip postati da cittadini Sossanesi su Facebook:

L’acqua corrente lungo via San Michele durante il temporale del 23 Agosto
Sempre via San Michele inondata in occasione del temporale dell’11 Luglio

È evidente che servono interventi di ripristino in tali circostanze, ma saranno casi eccezionali? Ci ricolleghiamo ad un tema già evidenziato dalla minoranza Sossano Lab: i lavori di cementificazione lungo il tratto superiore di via San Michele, di cui abbiamo discusso a lungo anche in Consiglio comunale (qui la sintesi) ed in questo nostro precedente articolo.

Ora che, per effetto della recente cementificazione, l’acqua piovana scende più velocemente lungo via San Michele, aumenta la probabilità che questi episodi si ripetano. Lo dimostrano anche i “ritocchi” operati proprio al termine del tratto cementato, avvenuti successivamente alla conclusione dei lavori, ma prima degli ultimi nubifragi: sono alcune canaline di scolo approssimative e mucchi di sassi, posti con l’intento di deviare il corso d’acqua che scende sul tratto pavimentato della via.

Nelle foto, gli interventi provvisori effettuati per cercare di contenere e deviare il flusso d’acqua che scende dalla parte alta di via San Michele

Ci chiediamo ancora una volta se la cementificazione di via San Michele sia conforme ed eseguita con il dovuto criterio: neanche le canalette postume sembrano risolvere questo problema. È stato infatti necessario intervenire con macchine movimento terra per ripristinare il sedime stradale e convogliare le acque che scendono abbondanti nella parte centrale di via Passamantina, dove ora si accumula l’acqua del monte.
E quanti altri interventi e spese si renderanno ancora necessarie in futuro per sistemare i danni causati dall’acqua che scende lungo questo tratto del colle?

Via Passamantina ripristinata dopo l’intervento urgente di manutenzione straordinaria

3 risposte a “Cause ed effetti dei nubifragi a Sossano”

  1. Nella prossima campagna elettorale, bisognerà oltre che un programma, evidenziare gli errori fatti da questa giunta e le cose non fatte del loro programma quinquennale.

    1. Giusto! Ma tra quattro anni il gruppo SOSSANO LAB sarà dissolto al contrario del gruppo Lega che sarà agguerrito come sempre.
      Come abbiamo visto solo dopo pochi mesi la lista ha registrato una perdita con le dimissioni del sig. Varotto Valentino, colui che ha tirato le fila della campagna elettorale e che in consiglio comunale aveva degli argomenti, condivisibili o meno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *