Raccontare la storia, un’occasione persa

Foto dell’evento LA MUSICA A VENEZIA NEL TEMPO DI GIAMBATTISTA TIEPOLO Musiche di Vivaldi, Albinoni, Marcello, Galuppi, Tartini, Sammartini in chiesa a Pojana

È finita domenica 4 ottobre, dopo vari giorni di eventi ed incontri, Venezia da Terra 2020. Sul sito è definita come “una festa aperta a tutti: la festa del Veneto, della sua storia e delle sue piccole comunità” .

È una fortuna che nel Basso vicentino esistano rassegne come questa, un ciclo di incontri che hanno avuto luogo nei Comuni di Campiglia dei Berici, Noventa Vicentina, Orgiano e Pojana Maggiore. Chi vi ha partecipato, ha potuto cogliere lo spirito di una “festa del Veneto, della sua storia e delle sue piccole comunità” attraverso momenti musicali, narrativi, escursioni, mostre e altre iniziative culturali.

Un modo interessante e onesto di raccontare la nostra storia senza cedere ai trionfalismi della Serenissima e a strumentalizzazioni, ed è un peccato che anche questa volta sia mancato il Comune di Sossano tra i paesi aderenti. Già l’anno scorso avevamo sottolineato con questo articolo l’opportunità di fare parte di questa rassegna che punta a fare conoscere i nostri luoghi caratteristici: Sossano non ha qualcosa da raccontare della sua storia?

Ci dispiace quindi che si perdano queste occasioni: il Sindaco lo scorso anno aveva dichiarato l’interesse a partecipare. L’impegno sarebbe stato minimo, dato che la rassegna è già consolidata. Sarebbe stata anche l’occasione per invertire la tendenza ad un anno davvero povero di eventi culturali nel nostro paese.

Una risposta a “Raccontare la storia, un’occasione persa”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *