Ex cucina proloco: quale piano?


Tutti abbiamo presente lo stabile a fianco di Villa Gazzetta, adibito a cucina e utilizzato in passato dalla Pro loco per la preparazione di degustazioni, prevalentemente durante la sagra di Sossano. Da quando la Pro loco ha cessato l’attività, la cucina necessita di essere revisionata ed è attualmente inutilizzabile per tale funzione.
Recentemente l’Amministrazione comunale con propria determina (link al documento) ha affidato l’incarico a una ditta esterna per verificare la messa a norma della cucina. C’è quindi la volontà di capire quali interventi si rendano necessari: ci auguriamo con la prospettiva di rimettere presto in funzione questi ambienti, che sarebbe un peccato rimanessero inservibili.
Dovremmo pensare che questi spazi sono del Comune, cioè di tutti i cittadini: si potrebbe ragionare assieme su come adibire questo ambiente per un utilizzo più esteso. Nella scorsa primavera avevamo avanzato alcune proposte qui: è nell’interesse di tutti favorire delle soluzioni, per tornare a rendere questi spazi utili alla comunità.

Biblioteca comunale: affidamento a ditta esterna

L’Amministrazione comunale ha recentemente avviato la procedura per l’affidamento dei servizi bibliotecari e culturali della Biblioteca civica di Sossano ad una ditta esterna. Dal 1° dicembre e per almeno un anno, la gestione della biblioteca e di tutte le attività ad essa correlate sarà in carico ad un operatore economico che parteciperà al bando, secondo quanto riportato nel capitolato speciale (link al capitolato speciale per la biblioteca).

È un elemento di novità per il nostro paese: negli anni passati e fino ai mesi recenti, la Biblioteca veniva coordinata da personale dipendente del Comune o da personale incaricato del servizio civile. Ora la scelta di esternalizzare il servizio, col proposito di avviare particolari iniziative di carattere culturale, promosse proprio dalla Biblioteca.
A fronte dell’impegno iniziale di spesa previsto di 19.000€, ci auguriamo che questa scelta permetta effettivamente di concretizzare un palinsesto di attività significative, in uno dei poli di riferimento del paese. Crediamo anche che le iniziative vadano pensate ragionando sulle opportunità che Villa Gazzetta e il suo parco possono offrire, come avevamo suggerito in questo post su Facebook.

La ditta aggiudicataria dovrà infine organizzare alcuni eventi anche presso la sede del Museo Civico “Storia – Memoria” a Colloredo, rapportandosi all’Ufficio Cultura del Comune: motivo per cui è utile che anche i cittadini avanzino loro proposte, meritevoli di essere realizzate nel cuore del paese.

Serata di riflessione sulla convivenza con le malattie – Lilt

L’associazione LILT – sezione di Sossano, con il patrocinio del Comune, organizza per venerdì 22 novembre ore 20.45 una meritevole serata sul tema della prevenzione e cura delle patologie tumorali. Ospite dell’iniziativa, lo scrittore Andrea Spinelli autore del libro “Se cammino vivo – se di cancro si muore, pur si vive” che verrà presentato durante la serata.

“Sono arrivato fino all’oceano a piedi e ho un cancro inoperabile. L’ho gridato davanti all’Atlantico e l’oceano mi ha risposto. Mi ha detto: sei un pazzo, ma non ti fermare”. Con queste parole l’autore introdurrà il tema del cammino, fisico e metaforico, che ogni paziente oncologico si trova a fare per fronteggiare la propria malattia. Una serata motivazionale per comprendere come rimanere in equilibrio, anche mediante lunghi itinerari che l’autore ha affrontato da quando ha scoperto il suo malanno.

Pregevoli iniziative come queste, dedicate alla riflessione di come si debba convivere con la malattia e affrontare un viaggio anche dentro se stessi. Questa come altre serate divulgative meriterebbero di essere rese note con una comunicazione più estesa ai cittadini: ne facciamo quindi promozione anche mediante i nostri canali.

Ciclopista tra la Treviso-Ostiglia e Toara

Articolo dal Giornale di Vicenza del 8/11/2019

Riprendiamo questo articolo apparso nei giorni scorsi sul Giornale di Vicenza e che interessa il Comune di Villaga, in particolare la frazione di Toara a noi vicina. Dovrà essere riprogettato il percorso ciclopedonale che collega il tracciato della futura ciclabile Treviso-Ostiglia, che permetterà inoltre di collegare gli abitati di Belvedere e Toara.

La notizia non è tanto la variazione che dovrà essere effettuata al progetto (di cui avevamo parlato in questo articolo , quanto il fatto che entro l’estate 2020 nel territorio comunale di Villaga questo collegamento permetterà di connettere meglio due frazioni del paese e di consentire a visitatori di godere delle bellezze paesaggistiche della zona.

Questa iniziativa porta a riflettere come le ciclabili siano un investimento importante, di cui anche Sossano dovrebbe tenere conto vista la doppia utilità: saranno sempre più le vie di transito dei turisti, oltre che comodi collegamenti per i cittadini. E se i Comuni attorno a noi da tempo hanno saputo programmare tali interventi, speriamo che anche Sossano non sia da meno per non perdere attrattività rispetto ai territori vicini.

Promuovere il nostro territorio e valorizzare Sossano

Foto di repertorio

Torniamo volentieri a parlare di promozione turistica del nostro territorio, lo spunto ci viene offerto dalla recente visita del Sindaco di Sossano all’evento “Meet the Mayors” organizzato dai Comandanti della Caserma Ederle di Vicenza – base USA.

L’obiettivo era indubbiamente promuovere quanto di interessante l’intero territorio vicentino può proporre (prodotti tipici e vini locali, rassegne enogastronomiche, particolari siti di interesse, luoghi per lo sport e tempo libero, attrazioni turistiche) a favore della comunità di americani che lavorano alla base e vivono su Vicenza e provincia.
Ci chiediamo: cosa è stato proposto su Sossano? Esiste davvero un programma di promozione turistica per il nostro territorio? Ad esempio, abbiamo materiale in lingua per gli americani o stranieri, sì da interessarli ai nostri luoghi? Che ospitalità possiamo offrire, come arrivano da noi e dove possono andare, ci sono itinerari ad hoc e collegamenti?

Noi crediamo che queste iniziative, se non supportate da un piano, siano sterili: ci vorrebbero progetti di valorizzazione collegati ai prodotti locali (che richiamano molto i turisti), ai luoghi di interesse (eremi, chiese, luoghi naturalistici) nonché agli stessi impianti sportivi (che potrebbero essere utilizzati con maggiore intensità da utenti esterni).
Insistiamo col dire che la promozione di un territorio deve partire da una visione, ovvero dalla progettazione di interventi e iniziative, coinvolgendo associazioni, negozianti, imprese. Da qui si comincia, per valorizzare ciò che Sossano può effettivamente offrire ai visitatori da fuori paese.

Progetto turistico per il Monte della Croce

Si apprende dai social che è in fase di avvio un nuovo “progetto turistico” sul monte della Croce di Sossano. Per il momento è stata posta una nuova panchina, poi verrà anche allestito un gazebo: una bella iniziativa per il nostro monte e per l’intenzione di valorizzare i luoghi del nostro paese.

A noi piacerebbe però vedere un progetto complessivo, non limitato a poche semplici installazioni. Se di turisti si parla, questi vanno invogliati a conoscere il nostro paese, con informazioni distribuite su vari canali, magari con un piano di valorizzazione dell’area circostante: ad esempio, la ex cava e la Casa degli alpini incompiuta, posti proprio nell’area del monte della Croce, meriterebbero di essere trasformati in luoghi di accoglienza (ne avevamo parlato in questo precedente articolo).

Proprio all’ultimo Consiglio comunale del 21 Ottobre scorso si è discusso di quali progetti turistici il Comune avesse pianificato nel documento unico di programmazione (leggi la notizia su questo articolo), ma non è emerso un progetto strutturato. Noi crediamo che gli investimenti turistici siano produttivi e portino a un ritorno economico, di immagine e di benessere per chi vive nel paese.

Suggeriamo quindi che i fondi per la promozione turistica assegnati nel triennio siano rivalutati. Lanciamo inoltre una proposta: perché non coinvolgere i cittadini e le categorie economiche nella proposta di un piano di valorizzazione turistica per Sossano? Permetterebbe a Sossano di stare al passo con i Comuni attorno a noi che si stanno facendo sempre più apprezzare con loro iniziative turistiche.

Acqua senza PFAS: nuovo collegamento idrico per Sossano

Notizia del Giornale di Vicenza del 30/10/2019

Questo articolo, apparso oggi sul Giornale di Vicenza, è l’esito di quanto discusso al recente incontro sul tema Pfas, avvenuto ad Agugliaro il 22 ottobre scorso (questo è il nostro articolo a riguardo): è stato annunciato un nuovo collegamento che porterà l’acqua a Sossano dagli acquedotti a est dei Colli Berici, ovviando così alla fornitura di acque provenienti dal sistema di Almisano, fortemente contaminate da Pfas negli anni scorsi.
Plaudiamo all’accordo raggiunto tra ViAcqua e Amministrazione comunale di Sossano: una volta concluso, questo intervento assicurerà una qualità migliore dell’acqua, in quanto proveniente da fonti non soggette a contaminazione Pfas.
Rimane il fatto che da almeno un anno a oggi non abbiamo più avuto alcuna informazione ufficiale sullo stato di salute dell’acqua potabile e ancora non si conoscono i livelli attuali di Pfas nel nostro paese. Sebbene a Sossano il livello di rischio da contaminazione sia contenuto, altri comuni a noi vicini, serviti da acque provenienti dai pozzi di Almisano, hanno assicurato alla cittadinanza una adeguata informazione sui livelli di Pfas contenuti nelle acque comunali.
Le opere impiantistiche inizieranno nel 2020 e la futura condotta correrà lungo il sedime della ex ferrovia Treviso Ostiglia, Speriamo inoltre che questo intervento acceleri e non ostacoli il progetto di realizzazione della omonima pista ciclabile, attualmente aperta da nord solo fino a Montegalda.

Assessore donna, nessuna candidatura pervenuta

La Giunta comunale nel mese scorso aveva indetto un appello alla popolazione, invitando le cittadine di sesso femminile a manifestare il proprio interesse a ricoprire il ruolo di assessore. Ne abbiamo parlato in questo precedente articolo, visto l’obbligo di rispettare la normativa sulla parità di genere ai vertici delle Amministrazioni pubbliche.

Scaduti i termini per la presentazione delle domande, non è arrivata a protocollo alcuna candidatura di donne che condividono il Programma amministrativo della lista “Lega Nord – Salvini” e le relative linee programmatiche. Il Sindaco pertanto, prendendo atto dell’esito del provvedimento, manterrà invariato l’assetto degli assessori, con la presenza di una sola donna all’interno della Giunta comunale, come potete vedere sulla pagina del sito del comune.

Inaugurazione area sosta bike attrezzata a Ponte Botti

Sabato 19 Ottobre è stata inaugurata l’area di sosta attrezzata per biciclette, lungo la ciclabile Riviera Berica all’altezza di Ponte Botti. Pregevole il contributo del Gruppo Fidas di Sossano, che ha sostenuto economicamente l’iniziativa in accordo con l’Amministrazione comunale.

Fa piacere vedere che si creino servizi rivolti a cicloturisti nel nostro territorio, incentivando magari la loro permanenza nel nostro territorio. Oltre a una panchina e a una fontana, pensiamo sia utile provvedere anche una pompa o qualche attrezzo utile a settare le bici, per chi percorre appunto la ciclabile. Data la vicinanza, speriamo inoltre che siano resi più evidenti le indicazioni verso le pievi di San Teobaldo e Ubaldo o verso il bosco di Sajanega, vere oasi dove ciclisti ed escursionisti di vario genere potrebbero fermarsi per un momento di pausa e relax.

Consiglio comunale del 21 Ottobre 2019

Lunedì 21 Ottobre scorso si è tenuto un Consiglio comunale straordinario. All’ordine del giorno i diversi punti indicati, in particolare l’approvazione del DUP (Documento Unico di Programmazione) che definisce in dettaglio quali azioni l’Amministrazione intenda svolgere nel prossimo triennio (2020-2022).

Per avere chiarimenti su ogni singolo punto all’ordine del giorno, si può far richiesta in Comune; ci soffermiamo in particolare su alcuni aspetti del DUP degni di nota.

  1. Il DUP è un documento corposo che richiede una lettura approfondita e cognizioni specifiche. Come minoranza abbiamo approvato il piano di interventi ma chiesto anche al Sindaco di prendere in considerazione la realizzazione di alcune opere a nostro avviso imprescindibili: a partire dalle piste ciclabili, come sempre più Comuni attorno a noi stanno realizzando. Il Sindaco ha evidenziato che sono in fase di affidamento i lavori per la realizzazione della ciclabile Treviso Ostiglia nel nostro Comune, vero asse attorno a cui potranno svilupparsi altri collegamenti ciclabili: lungo l’argine della Liona in direzione est e lungo le strade di campagna già esistenti, limitando il traffico veicolare a motore. È prevista inoltre la realizzazione di una ciclabile urbana tra via Roma, Marconi, Frassenella.
  2. Abbiamo chiesto chiarimenti sul piano di interventi e investimenti per la biblioteca (la cui gestione verrà appaltata a servizi esterni) e per il museo di Colloredo, dopo l’inaugurazione e sistemazione parziale delle sale. Si prevedono interventi in continuità con i lavori già avviati.
  3. Abbiamo rilevato che non appaiono significativi investimenti in promozione turistica, data la presenza di molti punti di interesse storico e naturalistico nel nostro territorio. Gli unici interventi previsti sono il completamento dei lavori per la realizzazione dell’area camper e del punto lavaggio biciclette, nel parcheggio antistante il velodromo.
  4. Il Sindaco ci ha spiegato che il Comune sta partecipando a molteplici bandi di finanziamento a sostegno di interventi di vario genere in paese. Manifestiamo il nostro apprezzamento per questo impegno: un aumento del debito pubblico e l’accensione di mutui (come recentemente avvenuto per poter avviare i lavori di adeguamento antisismico presso le scuole) non devono spaventare se permettono di poter avere a Sossano opere a lungo attese.
  5. Vi sono ancora alcune criticità nella funzionalità degli Uffici comunali, dovuti all’uscita dall’Unione dei Comuni e alla necessità di smaltire diverso lavoro arretrato. Il Sindaco riferisce che, anche al fine di gestire al meglio materie mai affrontate nei decenni precedenti, si sta investendo nella professionalità del personale anche mediante aumento delle indennità per le figure apicali. Ci auguriamo davvero che migliori l’efficienza dei servizi e la rapidità nell’espletamento delle pratiche per i cittadini.