Area Camper e lavaggio Mountain Bike, a che punto siamo?


Lo stato dell’area attrezzata a camper dietro gli impianti sportivi, ferma da più di un anno

Nella primavera del 2019 l’intera zona tra le vie Aldo Moro e Pigafetta in zona Costa, a fianco del velodromo e degli impianti sportivi, è stata oggetto di riqualificazione con la realizzazione di un’ampia area destinata a parcheggi. A completamento dei lavori di ristrutturazione era in programma anche un’area attrezzata a camper e un punto di assistenza per mountain bike, di cui vediamo però solo una traccia: l’attuale Amministrazione, in continuità con la precedente, ha inoltre dichiarato il valore “turistico e di promozione del territorio” delle due azioni.
È doveroso quindi chiedersi perché questi due interventi siano stati solo avviati e non più realizzati: le transenne collocate da più di un anno testimoniano che i lavori sono fermi e tali opere erano già in previsione nel precedente mandato amministrativo.
Siamo in piena stagione favorevole alla frequentazione di sportivi e visitatori dei Colli Berici e questi due interventi risulterebbero opportuni. Perciò, se le intenzioni sono rimaste le stesse, ricordiamo ancora una volta l’opportunità di sfruttare i bandi pubblici attualmente in essere per la conclusione di tali interventi.
Rinnoviamo il nostro desiderio di vedere realizzate queste promesse a beneficio di camperisti e mountain bikers, e che tali opere non rimangano incompiute. Suggeriamo inoltre a titolo di esempio un ricovero bici con attrezzatura e punto di ricarica, realizzata a Ponso di Este. Una interessante iniziativa che si potrebbe replicare anche nel nostro paese.

Punto di assistenza bici con ricarica e-bike a Ponso di Este

Evento nazionale di danza a Sossano

La locandina dell’evento

Al palazzetto dello sport di Sossano, nel weekend tra sabato 22 e 23 febbraio, verrà ospitata una gara del concorso nazionale di danze latino americane e altre danze.

Facciamo i complimenti al Comune di Sossano che ha saputo cogliere questa opportunità, valorizzando la nostra più importante struttura sportiva e animando il mese di febbraio con una manifestazione cui si potrà partecipare gratuitamente.

Più in generale va compresa la potenzialità che il palazzetto può avere nell’ospitare eventi collettivi di ampio interesse, dal momento che l’edificio a suo tempo è stato concepito e costruito non solo per tenere eventi sportivi (partite di calcetto, pallavolo, basket e altri sport) ma proprio anche per accogliere altre manifestazioni, come ad esempio spettacoli o intrattenimenti. I nostri impianti sportivi andrebbero sicuramente promossi, per attirare iniziative di spessore che Sossano meriterebbe di avere.

Consideriamo poi che i partecipanti al concorso nazionale di danze hanno necessità di fermarsi e l’organizzazione favorisce una convenzione con un ristorante/hotel di Grumolo delle Abbadesse. Spiace che da noi non esistano ancora strutture ricettive in grado di ospitare chi si ferma nel nostro territorio, ma cosa potrebbe essere il nostro paese, se fosse in grado di essere maggiormente attrattivo verso visitatori che partono da lontano?

retro della locandina

Piano turistico a Sossano nel 2020

immagine dal servizio sui progetti di Albettone per il 2020

Albettone è un Comune di poco più di 2.000 abitanti (meno della metà di Sossano). Questo non sembra essere un limite nella volontà dell’Amministrazione di sviluppare il paese. In questa intervista il sindaco Formaggio espone i suoi progetti per Albettone, da realizzare entro l’anno:
– una rotatoria all’ingresso del paese, lungo la strada provinciale Riviera Berica dove in passato sono successi numerosi incidenti, alcuni mortali.
– un tratto di pista ciclabile (il Comune ha già pronto un progetto), che collega la ciclabile della Riviera Berica con il periplo dei Colli Euganei, facendo di Albettone il fulcro tra le due provincie di Padova e Vicenza.

Il Comune di Albettone ha in cassa tutto l’ammontare necessario per fare queste opere? No, ma avendo i bilanci in salute ha la possibilità di chiedere un finanziamento a tasso agevolato (soldi che si fa anticipare per realizzare l’opera e che poi restituirà negli anni). L’importo speso dal Comune non andrà a coprire l’intero costo, solo la metà: la rimanenza verrà coperta da finanziamento provinciale e regionale.
Questo è un esempio di Amministrazione virtuosa che guarda al futuro del paese e che non si dedica solo a risolvere i problemi contingenti: Albettone è un altro Comune attorno a Sossano che investe in viabilità e turismo. E se gli altri si muovono, il nostro paese non può rimanere fermo. Per questo motivo ci piacerebbe sapere quali sono nel 2020 i progetti di miglioramento per la viabilità e per il turismo a Sossano.

Alcuni mesi fa si era parlato di un progetto turistico per il paese, in seguito all’installazione di una panchina sul monte della Croce che in futuro sarà accompagnata da un gazebo. Come cittadini ci piacerebbe sapere di più su questo piano, se ci sono altri interventi pianificati, quali altre aree il progetto turistico coinvolge.
In seguito alla diffusione del notiziario “Sossano Lab News”, il nostro gruppo di minoranza è stato contattato da un sossanese, operatore nel settore turismo.

Evidenzia come nel nostro paese manchino informazioni sulle aree di interesse turistico, e avendo lui la possibilità di intercettare gruppi interessati a visitare la nostra area, chiede “quali sono i punti di appoggio (ristoranti, alloggi, ecc.), gli itinerari, i luoghi di interesse storico di Sossano?”.
Attualmente non abbiamo alcun contenitore, portale o brochure che metta a disposizione informazioni turistiche sul nostro paese a favore sia dei visitatori, sia dei Sossanesi.

Condividiamo la segnalazione di questo nostro cittadino e ribadiamo la necessità e disponibilità ad affrontare un piano per il turismo nel nostro paese.

Promuovere il nostro territorio e valorizzare Sossano

Foto di repertorio

Torniamo volentieri a parlare di promozione turistica del nostro territorio, lo spunto ci viene offerto dalla recente visita del Sindaco di Sossano all’evento “Meet the Mayors” organizzato dai Comandanti della Caserma Ederle di Vicenza – base USA.

L’obiettivo era indubbiamente promuovere quanto di interessante l’intero territorio vicentino può proporre (prodotti tipici e vini locali, rassegne enogastronomiche, particolari siti di interesse, luoghi per lo sport e tempo libero, attrazioni turistiche) a favore della comunità di americani che lavorano alla base e vivono su Vicenza e provincia.
Ci chiediamo: cosa è stato proposto su Sossano? Esiste davvero un programma di promozione turistica per il nostro territorio? Ad esempio, abbiamo materiale in lingua per gli americani o stranieri, sì da interessarli ai nostri luoghi? Che ospitalità possiamo offrire, come arrivano da noi e dove possono andare, ci sono itinerari ad hoc e collegamenti?

Noi crediamo che queste iniziative, se non supportate da un piano, siano sterili: ci vorrebbero progetti di valorizzazione collegati ai prodotti locali (che richiamano molto i turisti), ai luoghi di interesse (eremi, chiese, luoghi naturalistici) nonché agli stessi impianti sportivi (che potrebbero essere utilizzati con maggiore intensità da utenti esterni).
Insistiamo col dire che la promozione di un territorio deve partire da una visione, ovvero dalla progettazione di interventi e iniziative, coinvolgendo associazioni, negozianti, imprese. Da qui si comincia, per valorizzare ciò che Sossano può effettivamente offrire ai visitatori da fuori paese.

Progetto turistico per il Monte della Croce

Si apprende dai social che è in fase di avvio un nuovo “progetto turistico” sul monte della Croce di Sossano. Per il momento è stata posta una nuova panchina, poi verrà anche allestito un gazebo: una bella iniziativa per il nostro monte e per l’intenzione di valorizzare i luoghi del nostro paese.

A noi piacerebbe però vedere un progetto complessivo, non limitato a poche semplici installazioni. Se di turisti si parla, questi vanno invogliati a conoscere il nostro paese, con informazioni distribuite su vari canali, magari con un piano di valorizzazione dell’area circostante: ad esempio, la ex cava e la Casa degli alpini incompiuta, posti proprio nell’area del monte della Croce, meriterebbero di essere trasformati in luoghi di accoglienza (ne avevamo parlato in questo precedente articolo).

Proprio all’ultimo Consiglio comunale del 21 Ottobre scorso si è discusso di quali progetti turistici il Comune avesse pianificato nel documento unico di programmazione (leggi la notizia su questo articolo), ma non è emerso un progetto strutturato. Noi crediamo che gli investimenti turistici siano produttivi e portino a un ritorno economico, di immagine e di benessere per chi vive nel paese.

Suggeriamo quindi che i fondi per la promozione turistica assegnati nel triennio siano rivalutati. Lanciamo inoltre una proposta: perché non coinvolgere i cittadini e le categorie economiche nella proposta di un piano di valorizzazione turistica per Sossano? Permetterebbe a Sossano di stare al passo con i Comuni attorno a noi che si stanno facendo sempre più apprezzare con loro iniziative turistiche.

Inaugurazione area sosta bike attrezzata a Ponte Botti

Sabato 19 Ottobre è stata inaugurata l’area di sosta attrezzata per biciclette, lungo la ciclabile Riviera Berica all’altezza di Ponte Botti. Pregevole il contributo del Gruppo Fidas di Sossano, che ha sostenuto economicamente l’iniziativa in accordo con l’Amministrazione comunale.

Fa piacere vedere che si creino servizi rivolti a cicloturisti nel nostro territorio, incentivando magari la loro permanenza nel nostro territorio. Oltre a una panchina e a una fontana, pensiamo sia utile provvedere anche una pompa o qualche attrezzo utile a settare le bici, per chi percorre appunto la ciclabile. Data la vicinanza, speriamo inoltre che siano resi più evidenti le indicazioni verso le pievi di San Teobaldo e Ubaldo o verso il bosco di Sajanega, vere oasi dove ciclisti ed escursionisti di vario genere potrebbero fermarsi per un momento di pausa e relax.

Consiglio comunale del 21 Ottobre 2019

Lunedì 21 Ottobre scorso si è tenuto un Consiglio comunale straordinario. All’ordine del giorno i diversi punti indicati, in particolare l’approvazione del DUP (Documento Unico di Programmazione) che definisce in dettaglio quali azioni l’Amministrazione intenda svolgere nel prossimo triennio (2020-2022).

Per avere chiarimenti su ogni singolo punto all’ordine del giorno, si può far richiesta in Comune; ci soffermiamo in particolare su alcuni aspetti del DUP degni di nota.

  1. Il DUP è un documento corposo che richiede una lettura approfondita e cognizioni specifiche. Come minoranza abbiamo approvato il piano di interventi ma chiesto anche al Sindaco di prendere in considerazione la realizzazione di alcune opere a nostro avviso imprescindibili: a partire dalle piste ciclabili, come sempre più Comuni attorno a noi stanno realizzando. Il Sindaco ha evidenziato che sono in fase di affidamento i lavori per la realizzazione della ciclabile Treviso Ostiglia nel nostro Comune, vero asse attorno a cui potranno svilupparsi altri collegamenti ciclabili: lungo l’argine della Liona in direzione est e lungo le strade di campagna già esistenti, limitando il traffico veicolare a motore. È prevista inoltre la realizzazione di una ciclabile urbana tra via Roma, Marconi, Frassenella.
  2. Abbiamo chiesto chiarimenti sul piano di interventi e investimenti per la biblioteca (la cui gestione verrà appaltata a servizi esterni) e per il museo di Colloredo, dopo l’inaugurazione e sistemazione parziale delle sale. Si prevedono interventi in continuità con i lavori già avviati.
  3. Abbiamo rilevato che non appaiono significativi investimenti in promozione turistica, data la presenza di molti punti di interesse storico e naturalistico nel nostro territorio. Gli unici interventi previsti sono il completamento dei lavori per la realizzazione dell’area camper e del punto lavaggio biciclette, nel parcheggio antistante il velodromo.
  4. Il Sindaco ci ha spiegato che il Comune sta partecipando a molteplici bandi di finanziamento a sostegno di interventi di vario genere in paese. Manifestiamo il nostro apprezzamento per questo impegno: un aumento del debito pubblico e l’accensione di mutui (come recentemente avvenuto per poter avviare i lavori di adeguamento antisismico presso le scuole) non devono spaventare se permettono di poter avere a Sossano opere a lungo attese.
  5. Vi sono ancora alcune criticità nella funzionalità degli Uffici comunali, dovuti all’uscita dall’Unione dei Comuni e alla necessità di smaltire diverso lavoro arretrato. Il Sindaco riferisce che, anche al fine di gestire al meglio materie mai affrontate nei decenni precedenti, si sta investendo nella professionalità del personale anche mediante aumento delle indennità per le figure apicali. Ci auguriamo davvero che migliori l’efficienza dei servizi e la rapidità nell’espletamento delle pratiche per i cittadini.

Sostegno al turismo

Serve a volte che ce lo dica un visitatore da fuori paese, per farci capire quanti luoghi turisticamente interessanti abbiamo a Sossano. Proviamo a fare una passeggiata al bosco di Sajanega o agli eremi di San Teobaldo e Ubaldo. Conosciamo meglio i nostri luoghi di culto ed edifici storici. Alziamoci sul monte per percorrere i sentieri e ammirare il panorama. Allora scopriremo che:

– servono PROGETTI DI OSPITALITÀ TURISTICA per chi può apprezzare le nostre zone: camminatori, mountain bikers, nordic walkers, pellegrini della Romea Strata.

– anche la PROMOZIONE ENOGASTRONOMICA può attirare l’interesse di turisti. Abbiamo le nostre carte da giocare e va fatto il tentativo di far rendere Sossano riconoscibile per le sue produzioni tipiche. Altri Comuni attorno a noi, ben più piccoli, hanno saputo farlo.

– a SAN TEOBALDO può essere dedicato un evento di maggiore richiamo. Per la sua importanza religiosa, vanno promosse iniziative all’attenzione di pellegrini e viaggiatori sensibili alle tradizioni religiose.

– il BOSCO DI SAJANEGA è una delle aree naturalistiche da preservare e valorizzare con cartelli informativi e di divieto, e magari un’area allestita per iniziative che permettano di vivere quest’area in sicurezza e relax.

Leggi di più qui: 

http://www.sossanolab.it/programma/#SOSTEGNO-ALLO-SPORT-E-AL-TURISMO

I punti di forza di Sossano

Quali sono i motivi per cui il paese di Sossano è conosciuto? Quali caratteristiche lo rendono un paese degno di nota? Sarebbe interessante effettuare un sondaggio aperto ai cittadini, per sentire dalla loro voce quali peculiarità ci distinguono e ci rendono fieri del nostro territorio.
Nel sito del Comune di Sossano, per esempio, vi sono delle descrizioni sommarie che spiegano alcuni luoghi di interesse nel nostro paese, per chi vuole conoscerlo o visitarlo. È una discreta base di partenza, ma magari i nostri “punti di forza” possono essere resi noti con più efficacia, anche in chiave turistica. Così facendo, ad esempio i poli sportivi, il nostro Santo patrono e alcune località naturalistiche potrebbero attrarre molto interesse, generando una ricaduta positiva per le attività e la valorizzazione del paese. Cosa allora si può fare?
Ancora una volta guardiamo cosa accade attorno a noi. Il Comune di Villaga ha saputo utilizzare fondi europei e contributi regionali per realizzare il sito TerrediVillaga.it che raccoglie e promuove tutte le loro attrazioni. È un esempio di come un portale riesca a mostrare le ricchezze di un territorio, abbinando mete classiche di visita ad eventi che le fanno appositamente conoscere. A questo ci ispiriamo: potremmo farlo anche a Sossano?

Nuove piste ciclabili in Val Liona




Nel Comune di Val Liona (recentemente nato dalla fusione tra i Comuni di San Germano e Grancona) si avvieranno alcuni lavori per la realizzazione di piste ciclabili. La volontà è quella di collegare i due paesi originari.
In tutto il Basso Vicentino potrebbe essere realizzata una rete ciclabile che collega capillarmente i principali paesi e le frazioni, altri Comuni lo stanno facendo accedendo a finanziamenti. Serve una riflessione anche a Sossano, nel cui territorio non esistono percorsi ciclabili interni. Quali secondo voi sono necessari?