Una sede per la banda di Sossano


La banda di Sossano in concerto al teatro Aurora nel 2004

Vogliamo richiamare l’attenzione sui problemi che una gloriosa associazione in paese qual è la Banda San Michele arcangelo sta affrontando nell’ultimo periodo. Sul ruolo simbolico e sulla storica tradizione di questo gruppo abbiamo già parlato in questo articolo passato.

Nell’ultimo mese la banda è stata invitata ad abbandonare la ex casa Don Tarcisio dietro il Cinema Aurora, sede abituale di ritrovo, perché la parrocchia di Sossano, proprietaria dell’immobile, l’ha venduta ad un privato. Quindi al momento i musicisti, alla fine delle prove in teatro, sono costretti a depositare la loro attrezzatura nello spogliatoio, ma questo non è il luogo idoneo per custodire i loro strumenti e l’importante dotazione di materiali, cimeli, partiture e arredi. È una situazione spiacevole che a nostro giudizio deve al più presto essere risolta nel confronto tra Parrocchia e Comune.

La banda ha sempre svolto fedele servizio musicale per eventi sia civili che religiosi, ma la mancanza di una sede appropriata di riferimento rende più difficile il prosieguo dell’attività bandistica. Questa è un pezzo di storia, radicata nel paese dal 1904, con una valenza sociale, educativa e di vicinanza al  paese. È infine una associazione: anche alla banda il Comune potrebbe valutare di assegnare una sede dedicata presso locali di sua proprietà, come già accade per altre associazioni operanti a Sossano, stante l’indisponibilità di spazi comunicata dalla Parrocchia. Sarebbe un segnale di attenzione importante ad un complesso che ha la necessità di rinnovarsi e, mai come ora, di essere sostenuta nel suo intento.

 

Sostenere economicamente le associazioni

Prendiamo ancora una volta spunto da un provvedimento preso dal Comune di Noventa Vicentina, a noi vicino, per parlare di come una Amministrazione comunale può sostenere le associazioni in paese. Ci piace questo atteggiamento propositivo: un Comune che si fa carico direttamente di raccogliere le sponsorizzazioni necessarie a sostenere le principali manifestazioni in paese (leggi qui l’intero provvedimento), senza demandare questo impegnativo compito alle stesse associazioni locali che poi realizzano gli eventi, in collaborazione con l’Amministrazione comunale.

E da noi? Sappiamo quanto oneroso sia per le associazioni recuperare sponsor per finanziare l’una o l’altra manifestazione: spesso le associazioni anticipano con i soldi dei propri soci la somma necessaria a coprire le spese di una iniziativa, scommettendo nella buona riuscita (cosa non affatto scontata). Riteniamo una azione lodevole quella del Comune di Noventa, intendendo così recuperare i fondamentali contributi necessari per gli eventi.

Poiché crediamo nel ruolo vitale che le associazioni possono giocare all’interno di una comunità, abbiamo più volte dichiarato che anche la nostra Amministrazione a Sossano potrebbe favorire i gruppi locali con provvedimenti idonei: ad esempio individuando una sede idonea dove ubicare il loro domicilio e i loro incontri, o facendosi carico degli oneri burocratici e dei costi vivi che devono affrontare (pensiamo ad esempio alle polizze assicurative) e che scoraggiano a volte la realizzazione di eventi in paese.

Lanciamo ancora una volta questa proposta, che riteniamo particolarmente utile per assicurare una maggiore vivacità di iniziative anche nel nostro paese.

Immagine del sito del Comune di Noventa Vicentina con la notizia sugli sponsor

Contributi erogati alle associazioni a fine 2019

Al termine di ogni anno, le associazioni presenti nel territorio comunale e iscritte all’Albo Associazioni del Comune possono chiedere un contributo al Comune a sostegno delle iniziative realizzate durante l’anno o per eventi in programma.

Nel merito, in occasione dell’ultimo Consiglio comunale in data 23.12.2019, è stato approvato un nuovo regolamento che precisa i criteri mediante i quali dal 2020 si possono ottenere aiuti economici per i gruppi e associazioni iscritte all’Albo.

Alleghiamo qui la determina del Comune per una comprensione più completa dei contributi concessi alle associazioni locali.

È utile sapere che i gruppi possono contare sull’appoggio dell’Amministrazione per realizzare i loro progetti, sarebbe utile anche conoscere quali iniziative sono state finora condotte a vantaggio della comunità.

Proponiamo che l’Amministrazione comunale renda noti non solo gli importi concessi alle Associazioni, ma anche le attività svolte da queste ultime e i risultati ottenuti, specie se portano beneficio al paese. Il volontariato va premiato e va raccontato (ne avevamo parlato in questi precedenti articoli): per esempio, che ne dite di una serata in cui tutte le associazioni si raccontano e spiegano ai cittadini le iniziative che hanno in cantiere per animare la vita del paese?

Estratto della delibera con i contributi versati dal comune nel 2019 alle associazioni iscritte nel registro comunale delle associazioni

Promuoviamo l’associazionismo

Quante sono le Associazioni a Sossano? Non esiste purtroppo un elenco ufficiale ma le abbiamo recentemente catalogate: quasi 70.

Il numero può sorprendere, alcune esistono ma non sono più attive ma ne abbiamo in tutti i settori: sociale, sportivo, ricreativo, culturale, parrocchiale, imprenditoriale… Le abbiamo incontrate nei mesi scorsi. A loro come a tutti i cittadini diciamo che crediamo nel loro ruolo fondamentale di aggregazione delle persone, poi nella loro opera di volontariato per supportare eventi e iniziative con cui Sossano può arricchirsi.

Ecco cosa abbiamo in mente per loro:

1. UN UFFICIO OPERATIVO per loro in Comune, che sbrighi le pratiche burocratiche e dia le coperture assicurative necessarie alla realizzazione degli eventi a Sossano, in modo che il carico di responsabilità non ricada interamente sugli organizzatori. 

2. Incentiveremo la PARTECIPAZIONE DEI SOSSANESI all’interno delle associazioni, affinché ciascuno possa dedicare parte del proprio tempo per il bene di tutti in paese. Possibilità di scelta ce ne sono: avere degli interessi è poi nell’interesse di tutti!

3. PROGRAMMAZIONE METODICA delle iniziative: un calendario di appuntamenti che copra tutto l’anno. Saranno particolarmente valorizzate quelle iniziative che si dimostreranno utili e rilevanti per il paese.

4. Una FESTA DEI VOLONTARI. Il volontariato è gratuito, ma la motivazione va premiata: pensiamo a una festa a fine anno per tutti coloro che si sono resi utili in paese.

Non è tutto: leggi inoltre altre iniziative qui:

https://www.sossanolab.it/programma/#CITTADINI-PIU-INFORMATI-QUINDI-PIU-ATTIVI

Tutti pronti per la Magna e pedala?

Locandina della manifestazione

Diamo risalto a questa ulteriore iniziativa che dà lustro a Sossano e alle suggestioni che il nostro paese può offrire a sportivi e a chi magari per la prima volta mette piede nel nostro territorio. Una iniziativa che coniuga il piacere del movimento, degustazioni tipiche del nostro territorio e una finalità benefica davvero pregevole.

La Magna e Pedala é inoltre ancora una volta un esempio di come sia importante fare squadra: Comune, Amici di Villa Gazzetta, Lab 4 Sport, Valle Verde bike park e altri volontari collaborano con gli organizzatori della South Berica bike team, associazione che da anni organizza con impegno questa manifestazione ma che si occupa anche di gestire sentieri e altre iniziative per appassionati della Mountain bike. Altri Comuni inoltre cooperano alla promozione, pubblicizzando reciprocamente le tappe della rassegna.
Auguriamo il successo dell’iniziativa agli organizzatori, che hanno dovuto fare fronte alla mancanza delle cucine, adiacenti a Villa Gazzetta, per la preparazione dei ristori: sono necessari infatti nuovi requisiti di idoneità dei locali, da quando non vengono più gestiti dalla ex Pro loco. Fortunatamente la South Berica ha saputo rimediare con soluzioni alternative, che hanno richiesto uno sforzo ulteriore.

Serve quindi un progetto su come riutilizzare questi spazi in carico ora al Comune, idee ce ne sarebbero: una volta ristabilita l’idoneità dei locali, questi ambienti potrebbero ospitare corsi di cucina, feste di compleanno, iniziative ricreative sotto la supervisione di qualche associazione del paese a cui affidare la gestione, mettendoli così a disposizione di chi ne fa richiesta. Avete altre proposte da suggerire?

L’importanza delle associazioni di Sossano

Quante sono le associazioni presenti nel Comune di Sossano? A conti fatti sono circa 70, più o meno attive nella nostra comunità, nel campo del sociale, dello sport, della parrocchia, del tempo libero, del volontariato puro. Purtroppo non esiste un elenco pubblico di queste realtà, eppure sarebbe bene farle conoscere e valorizzarle per l’attività che svolgono: partendo dal presupposto che chi dona del tempo a favore degli altri va incoraggiato e sostenuto nelle proprie iniziative.
Nelle ultime settimane il nostro gruppo Sossano Lab ha tenuto alcuni incontri a cui sono state invitate le associazioni. Non avviene spesso il confronto diretto tra queste realtà del paese e per noi questo è un punto di partenza importante: il dialogo, lo scambio di opinioni sugli obiettivi che ogni realtà propone, è fondamentale per avviare progetti anche comuni, a beneficio di tutti. Abbiamo ragionato assieme su idee e soluzioni, affrontando anche il problema della burocrazia, che spesso ostacola la realizzazione di quelle iniziative che stanno a cuore a tutti e che sono linfa per il paese.
La nostra volontà è rendere note queste associazioni e il loro servizio, ad esempio nel sito web del Comune o in un opuscolo informativo, proprio per far capire l’importanza del volontariato. La vitalità del paese si misura particolarmente attraverso la partecipazione dei cittadini alle associazioni, che è il modo in cui si crea comunità e si aumenta il grado di interesse verso il paese. Avete qualche ulteriore suggerimento da darci?

Un’idea per il monte di Sossano

La “casa degli alpini” attigua alla ex cava Piovan

Come valorizzare il monte di Sossano? Idee ce ne sono, noi avanziamo una proposta collegata all’ex cava Piovan. Proprio al termine della strada asfaltata che porta in cima al monte, un ingresso sulla sinistra conduce ad una casa da anni in costruzione, cosiddetta “casa degli alpini”. È posta in un luogo strategico, all’ingresso dell’avvallamento creatosi per effetto della cava: una specie di anfiteatro che si potrebbe valorizzare come luogo di svago, picnic, ecc.
L’area era stata concessa alla Villaga Calce spa in passato, andrebbe ora avviato un progetto di riqualificazione. La “casa degli alpini” in particolare è un’opera incompiuta e trasandata, spiace vederla in quelle condizioni: da lì parte inoltre il sentiero che porta all’originale croce del Monte di Sossano.
Proponiamo che questa area torni a disposizione dei cittadini e – perché no – gestita dalle associazioni in paese: un tempo qui si teneva la festa degli aquiloni a Pasquetta (http://www.amicidivillagazzetta.it/gallerie-fotografiche/nggallery/pasquetta/pasquetta-2012).

Per di più, una convenzione tuttora in essere concede quei terreni in comodato d’uso gratuito all’Associazione Astrofili del Basso Vicentino “Edmund Halley”. Lontano dalle luci, in questi spazi avrebbe dovuto sorgere un osservatorio, punto ideale di osservazione degli astri, ma non se n’è fatto più nulla. Diteci la vostra!

A Sossano una cittadella dello sport?

Veduta dall’alto dei campi di calcetto e tennis

Sossano ha un primato invidiabile rispetto a molti altri Comuni della provincia: beneficia di poli sportivi che molti sognano di avere. Gli impianti per il calcio, la pista del velodromo, le piscine a Colloredo, i maneggi, i percorsi per mountain bike sul monte, il palazzetto dello sport. Dobbiamo essere orgogliosi di questo patrimonio e di chi ha realizzato i vari impianti negli anni passati.

C’è ancora del lavoro da fare: i campi da calcetto e da tennis, presenti tra lo stadio di calcio e il palazzetto, sono da tempo in condizioni critiche. Più in generale, in accordo con le Associazioni sportive, servirebbe un piano di manutenzione periodica di tutti gli impianti sportivi comunali, a volte malmessi. Questo permetterebbe di preservarli a lungo, a beneficio di tutti nel tempo. Giusto?